Plasmachirurgia e Xantelasma - prima e dopo


Con il termine di Xantelasma si intende una formazione giallastra (xantòs=giallo), generalmente localizzata a livello delle palpebre, dovuta ad accumulo di colesterolo. Di per sè si tratta di una lesione benigna che non comporta alcuna pericolosità per la salute ma, Read more

Trattamento dell'acne senza farmaci


Questo trattamento, studiato dal Prof. Fippi, si basa sull'ipotesi che la causa principale del problema risiede all'interno del dotto pilosebaceo. Quando esso si ostruisce a causa di eccessiva cheratinizzazione, il sebo ristagna dando luogo a microcisti che possono infiammarsi Read more

Iperidrosi (sudorazione eccessiva)


Con il termine di IPERIDROSI si indica l'eccesso di funzione generalizzata delle ghiandole sudoripare, che provoca una copiosa secrezione di sudore, prevalentemente nelle regioni che già di norma sudano più abbondantemente (ascella, palmo della mano e pianta del piede), in Read more

Plasmachirurgia e Xantelasma – prima e dopo

Dott. Strano Parla il Medico, Prima e Dopo, Viso

Con il termine di Xantelasma si intende una formazione giallastra (xantòs=giallo), generalmente localizzata a livello delle palpebre, dovuta ad accumulo di colesterolo. Di per sè si tratta di una lesione benigna che non comporta alcuna pericolosità per la salute ma, ingrandendosi, può creare un serio problema estetico.

pre.jpg

foto  pre-trattamento

Il trattamento dello Xantelasma rappresenta una difficile sfida terapeutica poichè pressochè tutte le tecniche di intervento sono gravate da un alto tasso di recidiva. Nel tempo sono stati utilizzati diversi metodi terapeutici: dall’applicazione di TCA (ac.Tricloroacetico), molto aggressivo e poco accettato dai pazienti al tradizionale intervento chirurgico, dalla crioterapia alla rimozione con elettrobisturi, radiobisturi o laser.

 

 

Una novità assoluta degli ultimi anni è l’utilizzo della Plasmachirurgia. Con il PLEXR, apparecchio realizzato su indicazioni del Prof. G.Fippi come naturale evoluzione del Felc, è possibile la rimozione degli Xantelasmi in pochi minuti e senza correre il rischio che possano residuare esiti cicatriziali. post.jpg

La Plasmachirurgia agisce realizzando una vera e propria sublimazione degli strati superficiali della cute. Così, strato dopo strato, l’accumulo di colesterolo viene eliminato lasciando una ferita asciutta che non necessita né di medicazioni né di cure particolari. La guarigione (restitutio ad integrum) è rapida e completa. La prestazione è effettuata con pochissima anestesia topica ed in pochi minuti.

controllo.jpg

                                                                                                                                       foto post-trattamento

 

 

controllo a 4 settimane


Trattamento dell’acne senza farmaci

Dott. Strano Parla il Medico, Viso

Questo trattamento, studiato dal Prof. Fippi, si basa sull’ipotesi che la causa principale del problema risiede all’interno del dotto pilosebaceo. Quando esso si ostruisce a causa di eccessiva cheratinizzazione, il sebo ristagna dando luogo a microcisti che possono infiammarsi od infettarsi.

100_2997

           La ritenzione idrica premestruale, la variazione idrosalina del sudore e del sebo indotta da stress psichici o fisici ed alterazioni endocrine, aggraverebbero il quadro clinico favorendo la formazione delle pustole acneiche. 100_2985

    Il protocollo prevede sedute di applicazione di Plasma che provoca la “sublimazione” dello strato corneo superficiale senza coinvolgere i tessuti sottostanti. Vengono trattati i comedoni chiusi ed aperti, effettuando una vera e propria plastica del follicolo pilosebaceo deformato dal processo acneico. Per eliminare definitivamente la possibile formazione di nuovi comedoni, si deve bonificare tutta la zona in cui si formano le pustole acneiche.

       Nel caso riportato nelle foto dopo sole tre sedute di Plasma, a distanza di circa 20 giorni l’una dall’altra, sono state eseguite tre sedute di Microdermoabrasione ai cristalli che hanno ottimizzato i risultati già notevoli ottenuti con il Plasma.IMG_0001_NEWIMG_0001_NEW_0001


Iperidrosi (sudorazione eccessiva)

Dott. Strano Corpo, Parla il Medico

sudore2Con il termine di IPERIDROSI si indica l’eccesso di funzione generalizzata delle
ghiandole sudoripare, che provoca una copiosa secrezione di sudore, prevalentemente nelle regioni che già di norma sudano più abbondantemente (ascella, palmo della mano e pianta del piede), in seguito a variazioni di temperatura o stimoli diversi.

Ansia e nervosismo possono aggravare o scatenare un attacco di sudorazione. Questi pazienti spesso vengono definiti emotivi, ma in genere è il fenomeno della sudorazione eccessiva che genera imbarazzo e ansia, non viceversa. La soluzione a questo delicato problema viene attualmente raggiunta in maniera efficace grazie ad un trattamento medico che prevede una seduta di infiltrazione, nella zona interessata, di TOSSINA BOTULINICA. Questa tecnica determina il blocco delle terminazioni nervose che attivano le ghiandole sudoripare e la conseguente cessazione dell’iperidrosi. Gli aghi usati sono molto sottili, ed il dolore durante il trattamento è molto modest0.

sudore1

 La Tossina botulinica richiede qualche giorno per sviluppare la sua azione, ed in genere i risultati del trattamento sono visibili entro 7/10 giorni. Il trattamento con tossina botulinica non ha effetti permanenti e la sua durata è di circa 4/6 mesi. Per ottenere una riduzione stabile della sudorazione, pertanto, il trattamento va ripetuto due o tre volte l’anno, in base alle proprie necessità. Se si decide di interrompere i trattamenti, la sudorazione ritornerà gradualmente al livello precedente, e non ci saranno altri cambiamenti nella zona trattata.

L’eccessiva sudorazione alle ascelle è il tipo più comune d’iperidrosi. L’imbarazzo creato da questo stato clinico è legato sia alla chiazza umida sugli abiti sia al tipico odore sgradevole. Il problema diventa critico nel periodo estivo. Si consiglia, per questo motivo, di sottoporsi al trattamento nel periodo precedente così da superare “il caldo” beneficiando del risultato.

Non solo per un fattore psicologico l’iperidrosi va tenuta sotto controllo. Infatti, l’eccessiva traspirazione della pelle crea un ambiente umido dove germi e batteri proliferano e favoriscono numerosi disturbi dermatologici:

  • Micosi cutanee
  • Intertrigine (dermatosi con arrossamento che colpisce le regioni delle pieghe cutanee
  • Unghia incarnita (nel caso dell’iperidrosi plantare)
  • Disidrosi (dermatosi degli spazi interdigitali)
  • Dermatiti da contatto

 

 


Balance Lift – biosuture

Dott. Strano Parla il Medico, Viso

balance2

balance1

IMG_NEW


Microdermoabrasione

Dott. Strano Corpo, Parla il Medico, Viso

microdermoabrasione beaute medical pordenone

La microdermoabrasione ai cristalli di corindone è un trattamento estetico che permette di trattare molti inestetismi del viso come pori dilatati, pelle spessapiccole rughe, macchiecicatrici ed acne. Attraverso la rimozione meccanica dello strato superficiale dell’epidermide si eliminano le irregolarità della pelle, lo strato superficiale della cute si rinnova rendendo la pelle  compatta e luminosa e donandole un aspetto più levigato e regolare.
Read more


Rivitalizzazione senza aghi

Dott. Strano Corpo, Parla il Medico, Viso

rivitalizzazione senza aghi beautè medicalPer chi desidera mantenere la pelle sempre elastica, idratata e piena di energia una novità interessante è sicuramente quella del nuovo trattamento di Rivitalizzazione senza aghi.

Se normalmente, infatti, per far penetrare i principi attivi in profondità della pelle il Medico è costretto a eseguire tante piccole iniezioni, con questo nuovo biorivitalizzante che si chiama PRX si procede come per eseguire un peeling. Read more


Biostimolazione e Bioristrutturazione cutanea

Dott. Strano Parla il Medico, Viso

Nel derma è presente un continuo rimaneggiamento dei componenti biologici.
Da una parte opera il fibroblasto che forma i componenti del derma e le metallo proteinasi che idrolizzano (sciolgono) le macromolecole della cute. Operare una efficace biostimolazione significa attivare i fibroblasti e dare loro i precursori dei componenti del derma e ridurre le funzioni cataboliche della cute rallentando l’attività delle metallo proteinasi.
Vengono utilizzati medical devices costituiti da frammenti di ac.jaluronico, vitamine, aminoacidi e minerali distribuiti a tappeto tramite microiniezioni su viso collo e decolletè. Si effettua una sessione la settimana per 4 volte, una sessione ogni 15 giorni per due volte ed un mantenimento del risultato una volta al mese.

La bioristrutturazione del derma oggi si avvale della recente tecnica di utilizzazione dei fattori di crescita piastrinici del paziente. Read more


Fleboterapia rigenerativa (TRAP)

Dott. Strano Corpo, Parla il Medico

Una nuova cura delle vene varicose e delle teleangectasie capillari (TRAP).

La Fleboterapia rigenerativa tridimensionale ambulatoriale, TRAP, è una metodica iniettiva non obliterativa che agisce sulle pareti dei vasi del circolo perforante e superficiale. E’ una “cura” della malattia varicosa, che rinforza la parete delle vene, restringe il lume, ripristina la funzione valvolare e fa scomparire alla vista tutti i vasi visibili: vene varicose, venule e teleangectasie capillari.
Per descrivere questi effetti usiamo il termine “rigenerazione” che significa ripristino della struttura vascolare alterata e della funzione. La TRAP si basa sull’ipotesi che la causa più frequente delle vene varicose e teleangectasie negli arti inferiori derivi dall’indebolimento della parete delle vene perforanti e dalla conseguente incontinenza valvolare.
Per rinforzare la parete, ridurre il calibro delle vene e ripristinare la continenza valvolare iniettiamo in tutti i vasi visibili a occhio nudo e con la transilluminazione, una soluzione sclerosante a concentrazione non obliterativa, in quantità sufficiente a raggiungere le vene perforanti.
L’indebolimento meiopragico della parete vasale interessa in differenti gradi tutto il circolo perforante e superficiale.
La METODICA inizia con le concentrazioni di soluzione più diluite, se queste sono poco efficaci la concentrazione è aumentata gradualmente. Read more


L’Endopeel (lifting progressivo non chirurgico)

Dott. Strano Corpo, Parla il Medico, Viso

endopeel beaute medicalL’Endopeel (lifting non chirurgico) è una tecnica medica per la realizzazione progressiva di lifting senza chirurgia, che fa uso di un’arma chimica brevettata per ottenere un lifting immediato e progressivo del viso, collo, decolletè, mani, glutei, interno cosce e altre parti del corpo.

Gli eventi che sono alla base dell’invecchiamento visibile sono: la ptosi del complesso muscolo-fasciale e dei tessuti sovrastanti, l’atrofia muscolo-adiposa e le degenerazioni della cute in gran parte foto-indotte.

Le tecniche Endopeel hanno lo scopo di agire contemporaneamente sui 3 settori che risentono delle azioni dell’invecchiamento: muscolo, tessuto adiposo e sottocutaneo, pelle. Read more


Approfondimento sul botulino

Dott. Strano Parla il Medico

Il Botox ® è un farmaco sempre più utilizzato in chirurgia estetica, ed è costituito da tossina botulinica di tipo A purificata, la cui iniezione provoca il blocco dell’impulso nervoso ai muscoli.

Il botulino è quindi utilizzato per eliminare le cosiddette rughe d’espressione, causate dalla contrazione dei muscoli mimici, tra le sopracciglia, le rughe interciliari, le zampe di gallina e per il trattamento dell’iperidrosi (eccessiva sudorazione).
Nel 1977 viene utilizzata per la prima volta la tossina botulinica per il trattamento dello strabismo.
A partire dai primi anni ’90 si è iniziato a studiare il botulino per l’utilizzo in chirurgia estetica, anche se per i primi anni è stata utilizzata sopratutto nel trattamento delle patologie caratterizzate dalla presenza di spasmo muscolare e distonia (in oculistica lo strabismo o blefarospasmo). Read more